Abbiamo tutti almeno una storia da raccontare...

“Un giorno, a scuola, la maestra chiese a tutti noi bambini: “Che lavoro vorreste fare quando sarete grandi?” Mi ricordo ancora coloro che volevano diventare chi un astronauta, chi una veterinaria, chi un poliziotto… io, che allora già avevo pochissime certezze sul mio proprio avvenire, ancor meno per quel che riguarda un lavoro, mi ricordo per certo, e almeno di quello non ne avevo dubbi, sognavo di diventare un artista!”

 

Effettivamente Mão è ben diventato un artista, un viaggiatore e soprattutto un grande sognatore. Vive e lavora dove trova un tetto, una scrivania per scrivere e disegnare ed un bosco dove poter parlare con gli alberi. Nel 2004 ha conseguito, presso la Scuola di decorazione di teatro e pittura trompe-l'oeil di Ginevra, il diploma medaglia d'oro per il miglior effetto trompe-l'oeil e tecniche di pittura decorativa.

I suoi testi preferiti fioriscono dalle piume di grandi poeti e scrittori Sufi come Farid al-Din Attar, Rûmi, Ibn ‘Arabî, Faouzi Skali ed Elif Shafak ; ma anche dal mitico e incomparabile Stefano Benni che è stato, sin da piccolo, il suo più grande rifugio e lume d’ispirazione letteraria.

Alternando la sua passione per l'arte, la sua indole di viaggiatore e il piacere di esplorare nuove dimensioni grafiche, dalle sue proprie esperienze ed esplorazioni, nel 2014 nasce spontanemante l’idea di scrivere e illustrare il suo primo libro per bambini La passerotta capricciosa, involontariamente ispirato da un antico testo del XII secolo scritto dal grande poeta e mistico sufi Farid al-Din Attar, Il Verbo degli uccelli. Tutte le illustrazioni di questo libro sono per lo più ispirate da meditazioni, sogni e una percezione personale del Fiore della Vita studiandone la sua struttura attraverso la geometria sacra. Da quì nascerà il proprio logo che rappresenta "La matrice dei Sogni".

Il libro verrà stampato 4 anni più tardi in italiano e francese in auto-publishing e vincerà nel 2019 il Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti nella categoria Poesia edita per ragazzi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nonostante l'investimento considerevole per pagare i costi di stampa del suo primo libro, l'obiettivo fondamentale de La Matrice dei Sogni è di permettere soprattutto ai più bisognosi di poter realizzare anch'essi i loro sogni. Di fatti dal 2020, in collaborazione con l'Associazione Internazionale JVSI,

 

il 25% del ricavato delle vendite dei suoi libri sarà devoluto a dei progetti umanitari e per delle opere solidari in paesi in via di sviluppo.

 

Con JVSI, ci ingaggiamo quest'anno con una raccolta fondi per il finanziamento della costruzione di un orfanotrofio nel villaggio di Kohe, nel Togo. Per più ampie informazioni leggere l'articolo corrispondente del blog.